TNE

CASE DI RIPOSO, I TAMPONI LI PAGA LA REGIONE | 16/05/2020

  • 2020-05-16

TG Padova Sera 16/05/2020 - PADOVA - Un conto di settemila euro per i tamponi e la protesta di una casa di riposo padovana, sostenuta dal consigliere regionale Maurizio Conte. La vicenda fortunatamente ha già avuto un lieto fine. || Una fattura da 7mila euro per aver eseguito 140 tamponi. Una fattura arrivata alla casa di riposo Configliachi di Padova, e che aveva fatto spaventare i vertici dell'istituto, che avevano già anticipato che si sarebbero rifiutati di pagarla. E un conto che, visto il migliaio di tamponi già effettuati, avrebbe potuto lievitare fino a 50mila euro. Una preoccupazione che si era saubito estesa a tutte le 37 case di riposo della provincia di Padova. Una vicenda che, lo anticipiamo subito, ha avuto un lieto fine.Il monitoraggio che la Regione ha messo in atto in tutto il Veneto ha numeri enormi. Sono quasi 5mila gli anziani ospiti solo nel padovano, decine di migliaia in totale.E la risposta è arrivata. Il direttore generale dell'Azienda Ospedaliera Luciano Flor ha parlato di una fattura probabilmente arrivata per errore, e che sarà annullata. I tamponi rientrano nel programma di sanità pubblica, e sono gratuiti per tutte le case di riposo, non solo per la Configliachi.Viste le tante donazioni arrivate alla Regione, Conte aveva proposto di usare parte di quei milioni per pagare i tamponi delle case di riposo, ma la risposta è arrivata ancor prima di decidere come intervenire. I costi non saranno a carico degli Istituti per Anziani, e questo è l'aspetto più importante. - Intervistati MAURIZIO CONTE (Consigliere Regionale Forza Italia - Veneto per l'Autonomia) - Servizio Federico Fusetti, immagini - Repertorio, montaggio Francesco Rataj - Segui Telenordest anche sul digitale terrestre! Visita il sito www.telenordest.tv

© Copyright - All rights reserved
Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta di Teleradio Diffusione Bassano srl.